Il 6 aprile 2022 è stato approvata dal Consiglio dei Ministri la proposta di modifica del Codice della Proprietà Industriale (CPI) - D.Lgs. n. 10 febbraio 2005, n. 30, elaborata dalla DGTPI-UIBM con l’obiettivo di rafforzare la competitività del sistema Paese e la protezione della P.I., semplificare e digitalizzare le procedure amministrative in materia di P.I..

L’iter parlamentare si è aperto il 25 maggio 2022 con la presentazione al Senato (A.S. 2631) e la successiva assegnazione alla 10a Commissione permanente (Industria, commercio, turismo). In conseguenza dello scioglimento delle Camere, l’iter parlamentare si è interrotto. Dopo l’insediamento del nuovo Governo, il DDL di riforma del Codice è stato approvato nuovamente dal CdM il 1° dicembre 2022. Il disegno di legge è stato depositato al Senato della Repubblica, il 16 dicembre 2022, iscritto al n. S. 411.

La revisione del Codice della PI è compresa nella Missione 1, Componente 2, Investimento 6 del PNRR, una milestone da raggiungere al 30 settembre 2023 mediante l'entrata in vigore delle modifiche al Codice e la definizione dei pertinenti strumenti attuativi.

Torna a inizio pagina